La crostata della domenica – con crema di ricotta e frutta di stagione

crostata della domenica originale

Perché l’ho chiamata “la crostata della domenica”? La spiegazione è molto semplice. La nostra “mami”, abitualmente, quando ha voglia di coccolare la sua famiglia (e anche un po’ se stessa), sforna questa meravigliosa crostata di ricotta e frutta, l’ideale per concludere il pranzo domenicale. E’ semplice da realizzare e i grandi estimatori dei dolci a base di ricotta la considereranno una “chicca” da trascrivere assolutamente nella propria agenda delle ricette. E’ perfetta anche in occasione di una cena a casa di amici – farete un figurone agli occhi degli adulti – senza trascurare i più piccini!!!

L’ultima volta che ho realizzato questo dolce, come è ben visibile nella foto, ho utilizzato le ultimissime ciliegie della stagione ma quest’ultime sono naturalmente sostituibili con qualsiasi altra frutta che la stagione in corso vi offre. In ultima analisi, se proprio non amate la frutta, potete sostituirla con quella secca: pinoli, mandorle a lamelle, noci, nocciole etc.

Print Friendly

La crostata della domenica – con crema di ricotta e frutta di stagione

By settembre 1, 2016

crostata della domenica

  • Tempo di Cottura : 40minuti
  • Resa : crostata di 28 cm di diametro

Istruzioni

Per la frolla

L'ordine degli ingredienti è identico sia per la lavorazione a mano sia per la lavorazione eseguita con l'impastatrice. Lavorate la farina setacciata, lo zucchero a velo,  il burro morbido tagliato a cubetti e la polpa della bacca di vaniglia (incidetela per il lungo con un coltellino e scavate raccogliendo tutti i semi all'interno del baccello). Mescolate fino a quando la farina non assumerà un aspetto sabbiato. Aggiungete i tuorli leggermente sbattuti, poco per volta. Lavorate l'impasto non troppo a lungo, fino a farlo diventare compatto. Avvolgetelo nella carta pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per una notte.

Per la crema di ricotta

Separate i tuorli dall'albume.

In una boule capiente unite la ricotta, lo zucchero semolato, i tuorli e mescolate con una frusta cercando di non incorporare molta aria durante la lavorazione. Aggiungete la buccia di limone grattugiata, la polpa della bacca di vaniglia, un pizzico di sale e continuate ad amalgamare. Infine unite, poco per volta, la fecola stacciata e mettete da parte il composto (foto 2).

A parte, montate l'albume a neve (foto 3) e unitelo, poco per volta, al composto di ricotta (foto 4).

Assemblaggio

Spennellate di burro il fondo e le pareti di una tortiera antiaderente, di 28 cm di diametro.

Spolverate con la farina un piano di lavoro. Aiutandovi con un mattarello stendete la frolla cercando di ottenere un disco con uno spessore di 3 mm circa ed un diametro ben più ampio del diametro dello stampo. Rivestite la tortiera con la frolla e con i polpastrelli eliminate le bolle d'aria, sino a quando la frolla non aderirà bene su tutta la superficie della tortiera. Con un coltello eliminate l'eccesso di pasta e con i rebbi di una forchetta bucherellate il fondo dello stampo (foto 1).

Scolate le pere sciroppate dal loro liquido, tagliatele a cubetti e distribuitele su tutto il fondo della tortiera, fino a ricoprirne l'intera superficie.

Versate il composto di ricotta sulle pere, fino a raggiungere i 3/4 dell' altezza dello stampo (foto 5). Sbattete lo stampo, con cautela, sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria all'interno della crema. Coprite la tortiera con la carta pellicola e fatela riposare in frigorifero per 1- 2 ore, con questa tecnica si eviterà la rottura della frolla in cottura e la crema di ricotta non si gonfierà in forno.

A questo punto lavate, mondate e denocciolate il frutto scelto (qualora risulti necessario) e tagliatelo a fette o in due, se si tratta di frutti piccoli, e disponete il tutto sulla superficie della crema (foto 6).

Preriscaldate il forno a 180°C e, quando avrà raggiunto la temperatura, infornate per circa 40 minuti o comunque fino alla sua completa cottura.

N.B. vi accorgerete che la crostata sarà pronta per essere sfornata quando il cornicione della frolla si sarà staccato dallo stampo e avrà raggiunto una colorazione dorata.

Fatela raffreddare bene e decoratela con una spolverata di zucchero a velo o spennellate la superficie con della gelatina neutra.

Buon divertimento!! :D

Per curiosità, dubbi, domande relative alle nostre ricette e non solo, veniteci a trovare sulla nostra pagina Facebook  o su TwitterPinterest, ed Instagram. Praticamente ci trovate ovunque.. :D

Se vi piacciono le nostre ricette e se volete rifarle e fotografarle, taggateci nelle vostre foto di instagram come ilcantucciodiromeo!

Print Friendly
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *