Cheesecake al mango – cheesecake cotta

Cheesecake cotta al mango

Cosa è per me comfort food? Una grossa fetta di cheesecake come quella che mangiavo al Westway Diner, nel centro di Manhattan, tutte le mattine quando ero nella grande Mela (e infatti sono tornata a casa con 3 kg in più 😀 ) Ma, aihmè, chissà quando mi ricapiterà, per cui mi sono cimentata nel trovare una ricetta che si avvicinasse il più possibile a quei sapori e che, sopratutto, fosse una New York Cheesecake, ossia una cheesecake cotta e non una di quelle da frigo che invece impazzano da noi. Questa vi assicuro che vi farà perdere la testa: il giusto equilibrio tra dolce e acido ne fanno uno di quei dolci che creano dipendenza … per cui state attenti! Vi consiglio di farla quando avete ospiti a cena, così finirà in un baleno e voi non dovrete combattere in continuazione con la porta del frigo nel tentativo di resistere alla tentazione. Io, nel frattempo, continuo a sognare il Westway, la mia cheesecake, ma anche i pancake e i waffel e lo sciroppo d’acero e le tazze di caffè americano, e le scrambled eggs with bacon e … ingrasso di nuovo solo al ricordo 😀

A vostro piacere, potete sostituire il mango con altra frutta. Vi basterà mantenere le proporzioni indicate per la geleé. Ad esempio provate con i lamponi, è un’abbinamento delizioso.

Print Friendly

Cheesecake al mango – cheesecake cotta

By novembre 5, 2015

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

 

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

  • Tempo di Preparazione : 30minuti
  • Tempo di Cottura : 02h 00min
  • Resa : 8-10 persone

Ingredienti

Istruzioni

Preparate la base: in un robot da cucina mettete tutti gli ingredienti e attivate le lame fino ad ottenere delle grosse briciole (foto 1 e 2). Prendete uno stampo ad anello di 24 cm di diametro, apritelo e capovolgete la base (foto 3). Foderatela con la carta forno e richiudete lo stampo (foto 4). Questa cosa potrà sembrarvi strana ma la base dello stampo ad anello presenta un fastidioso incavo che rende disagevole sformare la cheesecake dopo la cottura, per cui capovolgendolo eliminerete questo problema. Distribuite sul fondo della teglia le briciole di frolla e schiacciatele con il dorso del cucchiaio, fino a formare uno strato omogeneo (foto 5). Infornate in forno preriscaldato ventilato a 170°C per 15 minuti o fino a doratura (foto 6). Sfornate e lasciate intiepidire.

Preparate la crema di formaggio: con l'amido di mais create una pastella aggiungendo 3 cucchiai di acqua. Questa pastella servirà a rendere più stabile la cheesecake in cottura. Con un robot da cucina, a cui avrete montato le lame, mescolate tutti gli ingredienti insieme (foto 7), compresa la pastella di amido di mais, fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea (foto 8). Questo composto non deve montare e quindi non dovete inglobare aria, perché la new york cheesecake si caratterizza proprio per avere una consistenza cremosa e una superficie liscia e senza nessuna crepa. Pennellate i bordi dello stampo a cerniera con un po' di burro fuso (foto 9) e versate la crema di formaggio sulla base di frolla cotta (foto 10). Sbattete delicatamente la teglia per eliminare eventuali bolle e schiacciate quelle in superficie con il dorso di un cucchiaio. Infornate in forno statico a 150°C per 1 ora, poi spegnete il forno e lasciate la cheesecake all'interno del forno chiuso per una mezz'ora circa. Questa fase serve a far terminare la cottura del dolce con delicatezza e ad evitare che si gonfi, spaccandosi in superficie. Quando andrete a togliere la cheese cake dal forno la parte centrale vi sembrerà ancora tremolante: non preoccupatevi, deve essere così. Si stabilizzerà definitivamente raffreddandosi.

Sfornate, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e passate in frigo per almeno due ore prima di sformare la cake. Per aiutarvi nel passaggio dalla teglia al vassoio ed evitare che la torta si spacchi in superficie, mettetela per 30 minuti in freezer in maniera che diventi più stabile e soda e poi procedete a togliere l'anello e a spostarla sul vassoio da portata.

Preparate la gelèe:  sbucciate e tagliate a pezzi il mango maturo. Frullate con un mixer ad immersione la frutta e passatela al setaccio per eliminare i filamenti (foto 11), dovrete ottenere 200 g di polpa. Scaldate una piccola parte di questa e scioglie dentro la colla di pesce precedentemente ammollata e strizzata, lo zucchero e il succo di limone, quindi unite il resto della polpa fredda. Mescolate con cura tutto e versate lentamente il composto al centro della cheesecake fredda (foto 12). La gelèe tenderà a distribuirsi in maniera omogenea su tutta la superficie del dolce. Ponete la cheesecake in frigo per almeno due ore perché la gelatina si addensi.

Io ho decorato il dolce con cubetti di mango fresco, granella di pistacchi al naturale e onde di cioccolato bianco.

Adesso potete passare finalmente al tanto sospirato assaggio, godendovi i sapori di NY direttamente nelle cucine delle vostre case.

Per curiosità, dubbi, domande relative alle nostre ricette e non solo, potete venirci a trovare sulla nostra pagina Facebook  o su TwitterPinterest, ed Instagram. Praticamente ci trovate ovunque.. :D

Se vi piacciono le nostre ricetta e se volete rifarle e fotografarle, taggateci nelle vostre foto di instagram come ilcantucciodiromeo!

Print Friendly
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *