Cornetti salati di pasta brioche

Cornetti salati di pasta brioche

La primavera è ormai cominciata e, tempo permettendo, ci stiamo tutti quanti un po’ organizzando per le prime gite fuori porta della stagione. Nel mio cestino da picnic quest’anno ci saranno loro: i cornetti salati di pasta brioche. Sono profumati, morbidi, con una tendenza dolce che ben si presta ad accogliere qualsiasi ripieno. Inoltre potete prepararli comodamente in anticipo e congelarli da cotti: vi basterà farli scongelare per avere cornetti come appena sfornati, pronti da farcire. Alla fine della ricetta, vi ho proposto qualche abbinamento dei miei preferiti. Quindi adesso non vi resta che impastare e sorprendere quei fortunati che potranno godere di una magnifica giornata di sole primaverile, allietata da questi deliziosi cornetti di pasta brioche. Bon appetit!

Print Friendly

Cornetti salati di pasta brioche

By aprile 17, 2015

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

Fasi del procedimento

  • Tempo di Cottura : 15minuti
  • Resa : 16 cornetti

Istruzioni

Potete procedere in due modi: impastando a mano in una boule aiutandovi inizialmente con un cucchiaio di legno o con un'impastatrice munita di gancio. Versate nella ciotola dell'impastatrice la farina, il latte e il lievito ed avviate la macchina. Quando l'impasto avrà preso corpo, aggiungete i tuorli, uno alla volta, alternandoli allo zucchero. Lavorate ancora fino a quando l'impasto non risulterà omogeneo. Solo a questo punto aggiungete il sale ed infine il burro a pomata, un pezzetto alla volta. Mettete il robot al minimo e lavorate con calma fino a quando tutto il burro non sarà stato assorbito. Solo allora aumentate la velocità ed impastate fino a quando il composto non risulterà liscio, lucido ed elastico e si staccherà dalle pareti della planetaria (foto 1). Dividete l'impasto ottenuto esattamente a metà ed ottenete due panetti. Rovesciate questi su un piano spolverato con la farina e pirlateli (foto 2), ossia cercate di formare una palla ruotando l'impasto con il palmo delle mani. Metteteli in due ciotole capienti, coprite con pellicola e fateli lievitare a 24°C per 2 ore. Al raddoppio, sgonfiate delicatamente le due massa con le dita cercando di formare con ognuna di esse un rettangolo e sistemate il lato più corto verso di voi (foto 3). Ora prendete il lato corto situato in basso e portatelo verso il centro del rettangolo (foto 4). Fate la stessa cosa con il lato corto che si trova in alto, portandolo verso il centro e sovrapponendolo sull'altro (foto 5). Questa si chiama piega a 3. Ora, pirlate ciascun impasto aiutandovi con i palmi delle mani, cercando di dare una forma rotonda (foto 6). Inserite i panetti nuovamente nelle boule, coprite con la pellicola e poneteli in frigo per qualche ora (non più di 24). Questo passaggio è importantissimo non solo perché vi permette di gestire i tempi della preparazione in maniera più comoda, ma soprattutto perché permette all'impasto di far maturare bene i suoi profumi e aromi lievitando molto lentamente. Io ho impastato la pasta brioche il pomeriggio prima e l'ho riposta in frigo per tutta la notte, il giorno dopo l'ho lasciata a temperatura ambiente un paio di ore prima di utilizzarla.

Il giorno seguente dopo aver fatto acclimatare i due panetti di pasta brioche per un paio di ore, stendeteli su di un piano infarinato con il mattarello fino ad ottenere una forma rotonda di 3/4 mm di spessore. Con una rotella taglia pasta dividete ciascuno di essi in 8 triangoli: partite prima con un taglio a croce ottenendo così 4 pezzi, poi suddividete ciascuno di questi in due (foto 7). Prendete tra due mani ciascun triangolo e allungatelo delicatamente fino a raddoppiare la sua lunghezza (foto 8). Fate questa operazione con calma, senza lacerare la pasta. A questo punto posate il triangolo sul piano di lavoro infarinato, bloccate la punta con un dito, mentre con l'altra mano partendo dalla base arrotolatelo delicatamente, senza stringere troppo perché potreste comprometterne l'alveolatura (foto 9). Ponete la chiusura del cornetto sotto, in modo che poggi sul piano di lavoro. Il cornetto visto dall'alto dopo la formatura dovrebbe presentare 5 fasce  (foto 10). Poniamo i 16 cornetti così ottenuti in teglie foderate con carta forno, ben distanziati tra loro. Coprite con pellicola per alimenti e mettete a lievitare in forno spento con la lucina accesa, in modo da avere una temperatura costante di 24/26°C. I cornetti devono raddoppiare di volume. Nel mio caso ci sono volute 4 ore di lievitazione.

A lievitazione avvenuta, spennellate i cornetti con il tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte e cospargete a piacere con semi vari (foto 11). Infornate in forno statico a 180°C per 15 minuti circa, o fino a doratura (foto 12). Lasciateli raffreddare su una gratella e poi finalmente potete procedere con la farcitura.

A questo punto sta a voi scegliere quale ripieno vi è più congeniale. Io vi propongo i seguenti abbinamenti: speck, brie e crema di asparagi; salmone, guacamole e fettine di finocchio; prosciutto cotto arrosto, puntarelle e formaggio primosale. Vi è venuta  l'acquolina in bocca? :D

Per curiosità, dubbi, domande relative alle nostre ricette e non solo, potete venirci a trovare sulla nostra pagina Facebook  o su TwitterPinterest,  Instagram  e Google + Praticamente ci trovate ovunque.. :D

Se vi piacciono le nostre ricette e se volete rifarle e fotografarle, taggateci nelle vostre foto di instagram come ilcantucciodiromeo!

 

Print Friendly
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

2 Responses to Cornetti salati di pasta brioche

  1. Sonia

    Favolosi!!!!

    • Eleonora

      Grazie mille, Sonia 😀 😀 😀 Ma li hai già provati?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *